CATTOLICO

L'etimologia della parola cattolico deriva dal greco ed è formata dall'unione del prefisso rafforzativo katà con il termine òlos cioè tutt'uno, tutto intero, in senso più ampio, universale. L'aggettivo che nella lingua italiana accompagna il sostantivo chiesa, potrebbe essere sostituito benissimo da quest'ultimo sinonimo, in un'ottica di ammodernamento del linguaggio a volte obsoleto se non arcaico che purtroppo la Chiesa si ostina ad usare. Personalmente, da credente, preferirei la denominazione Chiesa Universale alla denominazione Chiesa Cattolica.

3 commenti:

Roberto Novembre ha detto...

Bravo, la Chiesa "Cattolica" si ostina ad usare termini che contribuiscono a non permettere di spiegare bene i concetti alle masse, e questo la rende contraddittoria, in contraddizione con i discorsi ad un grande pubblico fatti da Gesù, come il discorso della Montagna e altre sue Parabole. Altro errore secondo me è stato tornare alle Messe in latino in Città del Vaticano.

Anonimo ha detto...

tot capita, tot sententia....comunque approvo

Mirjam Knoop ha detto...

Veramente non e' così.
Cattolico deriva, giustamente, dà kata' olos inteso come "tutto intero". Ma l'estensione "universale", come la intendiamo noi oggi, ovvero "per tutti" non c'entra nulla con il significato originale. "Tutto intero" si riferiva alle 4 ermeneutica nate nel I secolo d.C., che andavano prese in considerazione nella loro pluralita'. Chi ne considerava una sola o considerava una parte di questa pluralita' era da considerarsi eretico - da hairesis = scelta.
In quest'ottica e' giusto e doveroso continuare a chiamarla Chiesa Cattolica. Benvenuta se poi diventa più universale.