TIFO

L'etimologia della parola tifo è riconducibile alla radice sanscrita dhu- = agitare, eccitare, muovere... Da questa radice, il greco τῦϕος (thyphos) = vapore, fumo, ardore.... Per cui, nel linguaggio comune, il termine tifo rappresenta una condizione psico-emotiva di agitazione, di passione, di ardore a volte violento come se l'animo o meglio la ragione del tifoso fosse momentaneamente offuscata, "affumata" da impeto fanatico. In medicina, la parola tifo indica una nota malattia infettiva che colpisce l'intestino caratterizzata da febbre alta che causa delirio ed intorpidimento cerebrale (l'offuscamento di cui sopra), infezione del sangue, e, se non curata adeguatamente, la morte.

Nessun commento: