DIVISIONE

Una nostra gentile lettrice ci ha richiesto l'etimologia della parola divisione ed in particolare se essa ha a che vedere con il prefisso greco "dus-" poi seguito da "visione"e quindi se "divisione" derivasse da un concetto di "non-visione", come dire "impossibile alla vista", dunque non visibile. 

Per prima cosa, grazie per la segnalazione. Purtroppo, tra impegni familiari e lavorativi non sempre riusciamo a soddisfare le richieste che arrivano attraverso il sito e che comunque potete fare presente in modo immediato attraverso questo indirizzo e-mail etimoitaliano@outlook.com  o attraverso il nostro account twitter  @etimoitaliano.

Per quanto riguarda la questione etimologica, effettivamente il verbo dividere, da cui divisione, sembra derivare dall'unione tra il prefisso dus-, che poi è diventato dis- e la radice vid- che alcuni ritrovano in videre
Quindi, "dis" ci darebbe l'idea della separazione, (piuttosto che quella di negazione) e "vid" quella di una dimensione interna (in lituano vidus significa proprio centro).
In tutti i casi, la nostra interpretazione del termine "divisione" non sembra essere compatibile con "non-visione". Anzi, l'analisi, la divisione per eccellenza, sembra proprio andare verso la direzione opposta: la divisione sarebbe, infatti, un "separare per capire", un "dividere per arrivare al centro" e quindi, al contrario, piuttosto che una "non-visione", una visione ancora più profonda.

Nessun commento: