Cerca nel blog

INVIDIA

L'etimologia della parola invidia ci riporta al latino, precisamente all'unione tra il prefisso in = sopravĭdēre = guardare. Letteralmente, guardare sopra; più liberamente, guardare con astio, guardar male... Infatti, l'invidia altro non è che quel sentimento di fastidio e di ostilità gelosa nei confronti di chi si ritiene abbia migliori qualità o più grandi ricchezze oppure nei confronti di chi è, a torto o a ragione, maggiormente apprezzato e stimato. Spesso l'invidia è correlata al timore di non poter raggiungere ciò che si desidera. In ambito religioso, l'invidia è uno dei sette peccati capitali contro la Carità che, nelle forme più accese, può associare all'odio anche il desiderio di distruzione. Viene sùbito in mente, il racconto biblico del primo omicidio dell'umanità, compiuto da Caino contro il fratello Abele, nei confronti del quale il fratricida nutriva un fortissimo sentimento di invidia dal momento che i doni di Abele erano più graditi al Signore rispetto ai suoi.

Nessun commento: