BURATTINO

L'etimologia della parola burattino si riallaccia al termine buratto = panno ordinario di colore scuro con cui venivano confezionati i fantocci di cenci che acquisirono perciò il nome di burattini. A differenza delle marionette che sono pupazzi fatti generalmente in legno e vengono manovrati attraverso i fili, i burattini, invece, sono pupazzi che hanno la testa in legno o altro materiale (cartapesta, creta, etc.) e vengono mossi direttamente dalla mano del burattinaio che li indossa a mo' di guanti. Per questo motivo i burattini compaiono in scena solo a mezzo busto. 
In senso figurato, si definisce burattino, ovviamente in modo fortemente dispregiativo, una persona facilmente manovrabile, volubile e priva di personalità.

Nessun commento: