GIULLARE e BUFFONE

Sebbene spesso usate come sinonimi, solo se risaliamo all'etimologia delle parole giullare e buffone, ne scopriamo qualche differenza.

L'etimologia della parola giullare si riallaccia al latino jocularis (a sua volta, da jocus) = giocoso, scherzoso, divertente... Il giullare (giocoliere) era un vero e proprio artista che frequentava le corti medioevali e rinascimentali per allietare il tempo libero dei sovrani e delle loro corti. Si trattava di attori, menestrelli, mimi, musicisti, acrobati, ballerini, cantastorie, istrioni etc. Alcuni dei quali possedevano effettivamente doti artistiche non indifferenti, tant'è che si sviluppò una vera e propria letteratura giullaresca.

L'etimologia della parola buffone si riallaccia al verbo buffare = soffiare, da cui buffa = burla, beffa, scherzo (cosa vana come un soffio di vento...)
Pertanto, mentre i giullari di alto livello potevano essere considerati persino dei veri e propri artisti, invece i buffoni rappresentano una categoria inferiore di intrattenitori che, essendo meno dotati di tecniche e di doti artistiche, ottenevano gradimento spesso sfruttando qualche loro deformità fisica.

Oggi il termine buffone (e più raramente il termine giullare) è utilizzato in senso fortemente offensivo per indicare persona inaffidabile, poco seria, cialtrona, fanfarona e voltagabbana.

Nessun commento: