AUGURI

L'etimologia della parola augùri, generalmente usata al plurale (ma anche al singolare: augurio) è da ricollegarsi all'unione di due vocaboli latini: av-is (o au-is) = uccello, volatile + gero = fare, operare, gestire. Infatti, nell'antichità gli àuguri erano sacerdoti che prevedevano il futuro basandosi sul volo, sul canto e su altri comportamenti degli uccelli.
Un'altra interpretazione etimologica, quest'ultima un po' meno accreditata, indica quale etimo delle parole augùrio, augùri, augurare  il verbo latino augère = crescere, abbondare, prosperare...
Sia l'una, sia l'altra interpretazione etimologica, indicano un auspicio favorevole, il desiderio di eventi futuri lieti, la speranza di prossimi risultati positivi.

Nessun commento: