ORIZZONTE

L'etimologia della parola orizzonte si riallaccia al latino horīzon -ontis, a sua volta dal greco ὁρίζων -οντος (orizon-orizontos), participio presente del verbo ορίζειν = delimitare. Dalla stessa radice, la parola greca όρος (όros) = confine. In realtà, ὁρίζων sottintende un'altra parola,  κύκλος (ciklos) = cerchio, circolo, in modo che la combinazione dei due termini letteralmente significa "cerchio estremo", alludendo alla linea a forma di arco di cerchio in cui, sembra che cielo e terra o cielo e mare si sfiorino.
Trattandosi di un'immagine altamente evocativa di simboli archetipici quali il Cielo, la Terra, il Mare, quella dell'orizzonte è stata utilizzata spesso in ambito poetico con grande efficacia: 

"Sempre caro mi fu quest'ermo colle,
E questa siepe, che da tanta parte
Dell'ultimo orizzonte il guardo esclude." 
(L'infinito - G.Leopardi)

In senso ampio, la parola orizzonte è attualmente utilizzata anche come sinonimo di prospettiva progettuale, panorama, prospettiva.

Nessun commento: