CIOCCOLATO/CIOCCOLATA

L'etimologia delle parole cioccolato e cioccolata derivano dalla lingua dell'America precolombiana. L'ipotesi più accreditata ne fa risalire l'origine nella lingua "náhuatl" cioè la lingua Azteca, in particolare dalla parola xocoatl o chocoatl (pron. sciocoatl) =  bevanda aspra, una tipica bevanda molto nutriente ed energetica, a base di mais e di semi di cacao che, una volta ridotti in poltiglia, venivano disciolti nell'acqua con aggiunta di spezie piccanti. 
Altre versioni etimologiche individuano l'origine delle parole cioccolato e cioccolata nella lingua Maya; in particolare nel termine sa’al kakaw = bevanda a base di mais oppure nel termine  cacahuātl  = bevanda a base di cacao. A quanto pare, però, la prima ipotesi rimane la più probabile in quanto i conquistatori spagnoli preferirono il termine maya-yucateco chocol al termine azteco cacahu ed il termine azteco atl (acqua) al termine maya haa, per loro di più facile pronuncia. 
Nel linguaggio comune il termine cioccolato indica il conosciutissimo dolciume solido (a tavolette, a barrette, a granelli etc) con innumerevoli variati di percentuali di cacao, di aromi e di farciture ( nocciole, mandorle etc. Mentre, il termine cioccolata  indica la bevanda liquida, più o meno densa e variamente aromatizzata e condita, a base di cacao.
Sia nella forma solida, sia nella forma liquida (quella originaria), possiamo ritenere che il cioccolato e/o la cioccolata siano tra i dolci più apprezzati da grandi e piccini.

Nessun commento: